Ancora nessun commento

Diario Don Stefano N. 22

Ciao a tutti;
ultime notizie in breve (e un po’ di fretta) prima di tornare alla modalità 3D
don Stefano


Mazabuka, 25 Settembre 2020 Le scuole hanno riaperto. Il ministro lo ha annunciato sabato 12 per lunedì 21. Altro che le discussioni di mesi sulle rotelle e lo scotch per segnare il corretto distanziamento dei banchi. In ogni caso piuttosto che di efficienza, possiamo parlare del solito caos-pianificato zambiano. Tutti sono stati un po’ presi alla sprovvista e già questa settimana abbiamo avuto numerosi casi di ragazzi che venivano a chiederci una mano per le rette scolastiche o per ricomprarsi i quaderni spariti chissà dove.

Il più simpatico è il nostro vicino di casa Controller (quello che verrà battezzato la prossima Pasqua e che vogliamo convincere a scegliersi un nome cristiano). Sostiene che i suoi quaderni sono stati usati dal suo fratellastro per farsi le sigarette. Altro che i gatti italiani che si mangiano i libri… Apro una parentesi su Controller. Vi allego una foto per capire il tipo: è quello col cappello (toglietemi tutto ma non… lo stile). Abita oltre la recinzione del nostro terreno. Sua mamma vive dall’altra parte della città in una casa molto povera. Il padre non ho ancora capito se sia morto o sparito. Lui vive con il fratello del padre che ha la fortuna di lavorare (muove gli scambi del treno che porta lo zucchero fuori dalla Sugar Estate). In quella casa la popolazione è piuttosto variabile.

C’è l’attuale moglie (anche se non sono sposati) con il suo ultimo nato, poi spesso dormono in casa i tre figli della moglie precedente e un altro figlio, Kastro (spero che il riferimento sia Fidel e non altro) insieme ad un suo amico. Controller condivide con questi due il letto (una piazza) all’ingresso della casa con funzione difensiva anti-ladri (come nella parabola evangelica del visitatore importuno, gli uomini dormono vicino alla porta).

Per capire la stranezza dei rapporti parentali in Zambia, Kastro ha iniziato a lavorare nel cantiere della Chiesa ma mi ha chiesto un anticipo dello stipendio perché il padre lo fa dormire in casa ma gli ha tagliato i viveri perché devono avere avuto una discussione (pare che qualche settimana fa Kastro fosse in prigione) e quindi deve cucinarsi da solo. Controller in barba a questa situazione sulla carta delirante, è un ragazzo simpaticissimo che parla un inglese che sembra più cinese ma si fa capire benissimo. Io e don Roberto lo abbiamo adottato cosa di cui è ben felice. Certo che pensarlo fra cinque o dieci anni fa venire i brividi ma pare proprio che questi pensieri non affliggano gli zambiani.

Comunque questa prima settimana di scuole aperte mi ha tolto la compagnia di tutti i bambini e ragazzi con cui era facilissimo incontrarsi nei mesi del finto lock-down. Le ultime due settimane abbiamo organizzato un programma chiamato Catch-up (da non confondersi con la salsa Ketchup) in cui facevamo un paio di ore di scuola al pomeriggio coinvolgendo alcune maestre in pensione e le due suore della parrocchia. Io mi occupavo di Mathematics Higher Level dove siamo arrivati a ripassare le equazioni di secondo grado. Avevo un paio di studenti che capisci essere proprio dotati ma non penso avranno mai l’opportunità di studiare le equazioni di terzo grado, le derivate, gli integrali e gli sviluppi in serie di Taylor… Si può vivere senza ma si è sicuramente più poveri (questa parola continua a turbare i miei pensieri…).

Lascio qualcosa da raccontare per quando arriverò in Italia ormai molto a breve. Sbarco previsto il primo ottobre a Malpensa via Addis Abeba. Ho già ricevuto mascherina adeguata super protettiva da don Giuseppe appena arrivato qui da noi e reduce da qualche mese di lavoro in ospedale come infermiere (era la sua professione prima di diventare prete). Il mio programma è quello di fare subito il test e di quarantenarmi per qualche giorno a Premana (val Varrone). Test negativo e meteo positivo permettendo (controllate lo stato di Whatsapp) sabato 3 ottobre faccio colazione alle 8:30 a il Forno della Grigna ai Pian dei Resinelli per poi salire in Grignetta…

A presto quindi dS