Ancora nessun commento

Un nuovo Libano oltre le macerie

Incontro con monsignor Mounir Khairallah vescovo di Batroun – Libano

«Quando, all’indomani della devastante esplosione del 4 agosto, sono arrivato a Beirut accompagnato da un centinaio di giovani della mia diocesi per portare un primo soccorso agli abitanti, quello che ho visto mi ha profondamente colpito: migliaia di ragazzi provenienti da tutto il Paese, senza distinzioni religiose o politiche, si erano riversati nelle strade coperte dai detriti per aiutare la gente a ripulire ciò che restava di edifici, case e negozi. Ecco: sono loro il Libano di domani, sono loro la nostra speranza!».

Sceglie quest’immagine monsignor Mounir Khairallah, eparca (vescovo) della diocesi cattolica maronita di Batroun, per spiegare come è possibile, nonostante tutto, avere ancora fiducia in un Paese che gli eventi degli ultimi mesi hanno messo in ginocchio. Difficile credere a quante prove questo piccolo, bellissimo Paese incastonato in un Medio Oriente più che mai inquieto sia chiamato, continuamente, ad affrontare.

Sarà tra noi mercoledì 27 aprile.

Celebrerà la S. Messa alle ore 18.00 e seguirà un incontro in chiesa