Ancora nessun commento

Lettera ai Parrocchiani e Piccole Note – 24 maggio 2020

Cari amici,

da questa domenica ricominciamo a ritrovarci nella nostra Chiesa a celebrare l’Eucaristia e a riscoprirci come comunità che desidera affrontare con coraggio questo nuovo momento di esistenza.

Oggi celebriamo l’Ascensione di Gesù al cielo: la viviamo come una festa eppure essa commemora il congedo di Gesù dai suoi discepoli e da questo mondo.

Eppure, mentre Cristo è sul punto di ascendere al cielo, i discepoli – che pure lo hanno visto risorto – non sembrano ancora aver capito bene che cosa è accaduto. Lui sta per dare inizio al compimento del suo Regno, e loro si perdono ancora dietro ai propri pensieri. Assomigliano molto a noi per come rischiamo di vivere questi giorni: la vita sembra ritornata e ciascuno – pur con qualche paura e timore – cerca di mettere da parte ciò che ha vissuto in questi mesi.

Come sarebbe bello che ci raccontassimo paure e vittorie di questo periodo di pandemia per non perdere nella dimenticanza quel che ci è successo, cosa è accaduto in queste giornate, cosa abbiamo scoperto e imparato, come abbiamo superato le tante paure, come è cambiata la nostra esistenza e come siamo stati sostenuti dalla preghiera e dalle tante testimonianze di bene e carità che questi mesi ci hanno donato.

Potrebbe essere l’occasione di raccontarcele anche attraverso scritti e testimonianze in modo che l’esperienza fatta non svanisca. Una proposta: perché non raccogliere i vostri testi? Vi lasciamo una mail diemmegi@tiscali.it a cui con libertà potete far giungere le vostre riflessioni che saranno custodite con grande riservatezza, oppure potete scrivere lettere in busta chiusa con scritto “Alla redazione di Piccole Note” e lasciarle in segreteria, in sacrestia o darle direttamente ai sacerdoti.

Ne potrebbe uscire un piccolo libretto che accompagni il tempo che viene
Gli apostoli quando Cristo li lascia, invece di essere tristi, tornano a Gerusalemme «pieni di gioia». Sembrerebbe una stranezza, se non fosse accaduto qualcosa. Gesù ha già promesso loro la forza dello Spirito Santo, che scenderà su di essi a Pentecoste.  Questo è il miracolo che cambia le cose.

E loro diventano più sicuri, quando affidano tutto al Signore. Sono pieni di gioia. E la gioia in loro è la pienezza della consolazione, la pienezza della presenza del Signore.

La pienezza di gioia degli Apostoli non è l’effetto di emozioni che soddisfano e rendono allegri. È una gioia traboccante che si può sperimentare solo come frutto e dono dello Spirito Santo. Ricevere la gioia dello Spirito è una grazia. Ed è l’unica forza che possiamo avere per predicare il Vangelo, per confessare la fede nel Signore. La fede è testimoniare la gioia che ci dona il Signore.

L’augurio che desideriamo farvi in questa ripresa della vita è questa: Il Signore ci doni questa gioia che non dimentica e che è resa certa dalla presenza amica di Gesù e dall’amicizia tra credenti.

I vostri sacerdoti
don Mario  don Giorgio  don Gabriele

Leggi piccole note

 

AVVISI DOMENICA 24 maggio

Le messe fino a fine giugno seguono questo orario

Sabato ore 17.30 – 19.00

Domenica ore 8.30 – 10.00 – 11.30 (anche in streaming)   ore 17.30 – 19.00

Come saprete da questa domenica le messe vengono celebrate in Chiesa ed è aperta alla partecipazione di tutti, rispettando le regole che ci sono state chieste.

La chiesa disporrà di 200 posti e sarete guidati nella sistemazione dal servizio di Accoglienza

Si entra in Chiesa con la mascherina che si tiene per tutta la messa ed è necessario all’ingresso disinfettare le mani.

Per la comunione passeranno i sacerdoti e i ministri dell’Eucaristia tra le panche. Anche l’uscita dalla Chiesa sarà guidata

Oggi celebriamo la festa dell’Ascensione e ci prepariamo a vivere domenica prossima la grande solennità di Pentecoste. Durante tutta la settimana pregheremo per chiedere il dono dello Spirito

Mese di maggio 2020

Il lunedì, mercoledì e venerdì reciteremo il Rosario in Chiesa alle ore 20.45 Il Martedì e giovedì chiediamo ad ogni famiglia di recitarlo in casa

Venerdì 29 maggio concluderemo il mese di maggio con la recita del S. Rosario in chiesa e un concerto canoro intitolato “Canto a Maria “

Carità

Continua la distribuzione di viveri alle famiglie bisognose

Parrocchia

Chi avesse desiderio di contribuire economicamente alla parrocchia, potrà farlo donando al fondo di solidarietà per la carità e alle necessità della parrocchia con:

Entra in Satispay, cerca (tra i negozi virtuali) Parrocchia Dergano e dona

Bonifico al seguente IBAN IT87W0306909606100000066416