Ancora nessun commento

Piccole note – 1 settembre 2019

Il Vangelo della domenica

«Lasciò Nàzareth e andò ad abitare a Cafàrnao» (Mt 4, 13)

La missione di Gesù non può rimanere confinata nel piccolo borgo di Nazaret: il Vangelo deve correre ovunque. Gesù scende perciò a Cafarnao, cittadina vivace, centro di scambi commerciali, di incroci di culture, dove l’umanità progetta un nuovo futuro.

Abbandonare le sicurezze ed esplorare il mare aperto è tipico del cristiano: non basta il piccolo cabotaggio, occorre avventurarsi verso lidi sconosciuti, rischiando, magari sbagliando, per poi correggere il tiro, sporcandosi le mani, accettando la sfida dell’incontro, perché il Vangelo è per l’uomo, per ogni uomo.

 

La festa della settimana

La natività di Maria

L’8 settembre le chiese d’Oriente e d’Occidente celebrano la nascita di Maria, la madre del Signore. Con la sua nascita prende forma il grembo offerto dall’umanità a Dio perché si compia l’incarnazione del Verbo nella storia degli uomini. Onorando la natività della Madre di Dio si va al vero significato di questo evento che è l’incarnazione del Verbo. Infatti Maria nasce e viene cresciuta per essere la Madre di Dio”. E’ questo del resto il motivo per cui di Maria soltanto non si festeggia unicamente la ” nascita al cielo “, come avviene per gli altri santi, ma anche la venuta in questo mondo. In realtà, il meraviglioso di questa nascita non è in ciò che narrano con dovizia di particolari e con ingenuità gli apocrifi, ma piuttosto nel significativo passo innanzi che Dio fa nell’attuazione del suo eterno disegno d’amore.

 

Preghiera a Maria

Tu che nell’instabilità continua della vita presente t’accorgi di essere sballottato tra le tempeste senza punto sicuro dove appoggiarti, tieni ben fisso lo sguardo al fulgore di questa stella se non vuoi essere travolto dalla bufera. Se insorgono i venti delle tentazioni e se vai a sbattere contro gli scogli delle tribolazioni, guarda la stella, invoca Maria! Se i flutti dell’orgoglio, dell’ambizione, della calunnia e dell’invidia ti spingono di qua e di là, guarda la stella, invoca Maria! Se l’ira, l’avarizia, l’edonismo squassano la navicella della tua anima, volgi il pensiero a Maria! Se turbato per l’enormità dei tuoi peccati, confuso per le brutture della tua coscienza, spaventato al terribile pensiero del giudizio, stai per precipitare nel baratro della tristezza, e nell’abisso della disperazione, pensa a Maria! Nei pericoli, nelle angustie, nelle perplessità, pensa a Maria, invoca Maria! Maria sia sempre sulla tua bocca e nel tuo cuore. E per ottenere la sua intercessione, segui i suoi esempi. Se la segui non ti smarrerai, se la preghi non perderai la speranza, se pensi a lei non sbaglierai. Sostenuto da lei non cadrai, difeso da lei non temerai, con la sua guida non ti stancherai, con la sua benevolenza giungerai a destinazione.

S. Bernardo

 

AVVISI 1 settembre 2019

S. Messe
Con l’inizio di settembre riprende a partire da domenica 8 la celebrazione della messa festiva delle ore 10.00 e delle ore 11.15 cosi come riprende la celebrazione della S. Messa feriale delle ore 18.30.

S. Messa per don Bruno
Durante la S. Messa delle ore 10.00 di domenica prossima 8 settembre verrà ricordato don Bruno, parroco della nostra parrocchia per parecchi anni, in occasione della ricorrenza del 15° anniversario della sua salita al cielo.

Santi
Domenica 8 settembre celebriamo la festa della Natività di Maria cui è dedicato il Duomo di Milano: l’Arcivescovo celebra il pontificale nella cattedrale durante il quale proporrà la Proposta Pastorale per il nuovo anno intitolata “la situazione è occasione “.

Appuntamenti
Mercoledì 4 settembre alle ore 21.00 ritrovo in oratorio per preparare l’annuale festa di Dergano di domenica 13 ottobre
L’oratorio riapre nel pomeriggio dei prossimi giorni per il ritrovo dei ragazzi e dei genitori: non ci sarà l’abituale settimana di oratorio estivo ma i ragazzi saranno custoditi e accompagnati.