Ancora nessun commento

Piccole Note – 12 genaio 2020

Battesimo di Gesù

«Sono io che ho bisogno di essere battezzato da te, e tu vieni da me?» (Mt 3, 14)

Gesù viene per salvare tutti, ma si presenta all’inizio della sua missione come uno che ha bisogno, che si confonde nella folla dei poveri. Giovanni Battista rimane interdetto, disorientato, come se i conti non tornassero, come se il mondo si stesse capovolgendo.

È solo l’inizio.

Tutto Gesù sarà una sorpresa.

Non presenterà un Dio più forte e più potente di tutti, ma un Dio che dona tutto e attende solo di essere amato.

Dio non è per nulla come ce lo immaginiamo con il nostro buon senso.

È tutta un’altra cosa. È l’Amore.

“Il quotidiano nella bellezza”

“Il Tempo ordinario ricorda che la vita cristiana è una continua memoria rinnovata della venuta tra noi di Gesù. Terminate le grandi festività, il mistero dell’Incarnazione tende ad entrare nei meandri di ogni esperienza personale e familiare, sociale ed ecclesiale del credente. Nulla può restare fuori dalla grazia di Cristo: affetti e doti, beni e scelte, lavoro e festa, gioie e fatiche, malattia e morte. Tutto ne viene segnato profondamente. La risurrezione di Cristo e il dono del suo Spirito non sono finalizzati solo alla domenica ma anche ai giorni feriali. Infatti, il cristianesimo non è un insieme di riti o di idee ma un incontro che cambia tutta la vita.

Per la chiesa d’occidente il martirio può consistere nel cammino di conversione e di fedeltà al Signore nelle piccole realtà e situazioni quotidiane.

Ogni domenica i fedeli si fermano attorno a Cristo vittorioso per ritrovare la forza di affrontare in modo cristiano una nuova settimana di vita. Di qui l’importanza di riscoprire il senso della “festa” cristiana come punto trasformante di un’esistenza che diversamente trascorre nel grigiore e nella banalità.

È sorprendente l’esempio di Gesù che per trent’anni conduce un’esistenza qualunque tra lavoro e casa, famiglia e amici. Anche il suo ministero è caratterizzato da incontri non eccezionali o eroici, quasi per sottolineare il valore del quotidiano. Gesù educa a cogliere la «perla preziosa» insita nella realtà, uscita buona dalle mani del Creatore, e nella persona umana, dotata del sigillo del soffio stesso di Dio. Proprio perché non rinchiuso negli orizzonti del tempo, il cristiano è lungimirante, sa intuire ciò che altri non vedono.

Il Tempo ordinario è il più adatto a mostrare una fede amica dell’uomo, a testimoniare cioè la bellezza di essere cristiani in un’epoca in cui è diffusa l’opinione che il cristianesimo sia qualcosa di faticoso e di opprimente da vivere”

AVVISI

Nella festa del battesimo di Gesù, la Chiesa ricorda a ciascuno di noi il dono del battesimo, segno della predilezione del Signore per la nostra esistenza.

Nel pomeriggio alle ore 16.30 ci sarà la benedizione dei  bambini.

Sabato prossimo 18 gennaio i due consigli parrocchiali insieme ai responsabili delle attività educative e caritative vivranno una giornata insieme per approfondire la conoscenza tra loro e per ripensare la vita della comunità parrocchiale alla luce del cambiamento d’epoca. La giornata è aperta a tutti.

Riprende lunedì 13 gennaio anche il Corso per i fidanzati: sono un gruppo numeroso di circa 32 copie che conosceremo durante la presentazione in Chiesa che faremo domenica 26 gennaio festa della famiglia.

Da sabato 1 a domenica 9  febbraio si svolgerà nel nuovo salone in oratorio una vendita di oggetti  di vario genere. Invitiamo a portare oggetti in buono stato, che non vengono più usati ma che possono avere ancora qualche valore. Si raccolgono al bar.

Pellegrinaggio a CZESTOCHOWA e CRACOVIA dall’1 al 4 maggio. Ci si può prenotare presso la segreteria della parrocchia   confermando  la propria partecipazione al viaggio entro il 30 gennaio 2020 con un primo acconto di euro 300 e fotocopia del documento d’identità.  Alle porte della Chiesa trovate il foglio di presentazione.

Sono aperte in segreteria parrocchiale le iscrizioni per la settimana di convivenza a VARIGOTTI nel mese di marzo.