Ancora nessun commento

Piccole Note – 12 settembre 2021

Il Vangelo della domenica

«Ma vi conosco: non avete in voi l’amore di Dio» (Gv 5, 42)

Non è un giudizio tagliente e senza ricorsi. È piuttosto una costatazione dolorosa e sofferta. Gesù vede che i Giudei che ha sembrano ad un passo dalla salvezza, ma in realtà ne sono lontanissimi. Manca in loro un unico ingrediente, quello indispensabile e decisivo, l’amore di Dio. Per questo Gesù rimane per loro estraneo e addirittura nemico.

La festa della settimana: Esaltazione della Croce

La Chiesa cattolica, molte Chiese protestanti e la Chiesa ortodossa celebrano la festività liturgica dell’Esaltazione della Santa Croce, il 14 settembre, anniversario del ritrovamento della vera Croce da parte di sant’Elena (14 settembre 320), madre dell’imperatore Costantino, e della consacrazione della Chiesa del Santo Sepolcro in Gerusalemme (335).

L’antifona d’ingresso della festa dell’Esaltazione della Croce recita: “Di null’altro mai ci glorieremo
 se non della Croce di Gesù Cristo, nostro Signore: 
egli è la nostra salvezza, vita e risurrezione;
 per mezzo di lui siamo stati salvati e liberati.” Parlare della Croce ai giorni nostri, in un’epoca in cui il sacrificio non è contemplato o, all’opposto, imposto da una crisi senza precedenti, può essere una provocazione ! In realtà la Croce è, invece, il simbolo della nostra salvezza. Ma, ai giorni nostri, è difficile credere alla sua singolarità e grandezza: “la croce della nostra quotidianità”, “la croce della nostra miseria”, “le croci della nostra vita”… la parola, “croce”, fa irruzione nella nostra esistenza e subisce la corruzione del suo significato originario: simbolo di morte e mortificazione anziché vessillo di vittoria sul male e sulla morte.  Diceva Edith Stein: “Il mondo è in fiamme: desideri spegnerle? Contempla la Croce: dal Cuore aperto sgorga il sangue del Redentore, sangue capace di spegnere anche le fiamme dell’inferno”. Quelle fiamme che infuocano la nostra quotidianità e ci impediscono di vedere la luce che l’esperienza della Croce ha portato nelle nostre tenebre.

Non temere, santa Chiesa di Dio che sei in Milano.

Mentre si avvia questo nuovo anno pastorale, ancora segnato dall’incertezza e dall’inquietudine per la pandemia che ci ha duramente colpito, anche a tutti noi l’angelo del Signore annuncia: non temere, santa Chiesa di Dio che sei in Milano!
Non temere la tristezza, non temere la solitudine, non temere lo smarrimento, non temere la costatazione che il gregge si sia disperso, che risorse e forze siano diminuite. Non temere! Sii lieta!
La tua gioia, infatti, viene dal Signore e dall’amicizia con lui, dalle sue confidenze: queste  cose vi ho detto perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena. Non temere, continua a lodare il Signore fin dal mattino, continua a ringraziare il Signore, ogni sera.
Se c’è tristezza nella Chiesa, deriva forse da uno zelo senza preghiera, da un affaticarsi senza rimanere in Gesù come il tralcio nella vite. Chiedo a tutti i fedeli, chiedo a tutti i consacrati, chiedo ai nonni e ai genitori di pregare e di insegnare a pregare perché tutti  possano attingere alla fonte della gioia che non delude, perché è una fonte zampillante
per la vita eterna.
Mentre si avvia questo anno pastorale in un contesto di frenesia per la ripresa, di comunicazioni selezionate per occultare le radici profonde dei drammi del nostro tempo, non temere, santa Chiesa di Dio, di annunciare che la buona notizia del Salvatore non è una generica astrazione, ma è il vangelo della famiglia, il vangelo della vocazione, il vangelo della vita eterna. Non temere di essere libera, anche a costo di essere impopolare per seguire il tuo Signore che non ha cercato la gloria del mondo ma la fedeltà a colui che ha mandato

Omelia dell’Arcivescovo nella festa di Maria Nascente 8 settembre

AVVISI                                 12   settembre   2021

Messe

Riprendono definitivamente da questa domenica gli orari abituali delle Messe: la celebrazione della messa festiva alle 8.30 – 10.00 e 11.30. Nel pomeriggio di domenica alle ore 19.00. La messa delle ore 17.30 riprenderà con ottobre. E’ Ripresa la celebrazione della S. Messa feriale delle ore 18.00.

Santi

Oggi è la festa del Nome di Maria. Martedì 14 settembre celebriamo la solennità dell’Esaltazione della Croce e mercoledì 15 il ricordo di Maria Vergine Addolorata.

Appuntamenti

Martedì 14 settembre alle ore 21.00 ritrovo in parrocchia con il Consiglio Pastorale per mettere a tema il programma del prossimo anno e le scelte necessarie per riprendere le attività.

Inizia  l’anno scolastico: affidiamo al Signore i nostri ragazzi, gli insegnanti e quanti sono impegnati nelle attività scolastiche

«Tocca a noi, tutti insieme»

Questo è il titolo del documento di associazioni e movimenti in vista del voto amministrativo Ci è sembrato utile proporlo alle nostre comunità come occasione di riflessione in un momento difficile dal punto di vista sociale. Per questo abbiamo invitato Gianni Borsa presidente dell’Azione Cattolica  Ambrosiana, e Alberto Sportoletti di Comunione e Liberazione  per un incontro di riflessione. L’occasione è la pubblicazione del documento allegato sulle elezioni amministrative di Ottobre. Il documento è stato realizzato dalla Consulta Diocesana dei Movimenti e delle Associazioni di cui Gianni e Alberto fanno parte. Loro ci racconteranno l’origine e si soffermeranno sul contenuto. L’incontro si svolgerà LUNEDÌ 13 SETTEMBRE alle ore 21 nel salone parrocchiale di Dergano. Si potrà seguire l’incontro in streaming sul sito della parrocchia di Dergano    www.dergano.org