Ancora nessun commento

Piccole note – 2 giugno 2019

ASCENSIONE DI GESU’ AL CIELO

«Tornarono a Gerusalemme con grande gioia e stavano sempre nel tempio lodando Dio» (Lc 24, 52-53)
È strano che i discepoli provino gioia proprio nel momento in cui si devono staccare da Gesù.
In realtà un abbandono molto più doloroso l’avevano già affrontato il venerdì santo quando non erano stati confortati da nessuno, si erano sentiti persi e imbrogliati.
Ora in Gesù avevano rivisto il Maestro, era risorto, vedevano compiersi le scritture e ciò dava loro coraggio.
Certo la consapevolezza piena della missione che li attende l’avranno chiara solo dopo la Pentecoste, quando con la presenza dello Spirito Santo scacceranno ogni paura e saranno pronti alla missione.

Lettera di ringraziamento di don Stefano

A nome della Parrocchia Sant’Augustine in Mazabuka desidero ringraziare la Parrocchia di San Nicola in Dergano per la generosa offerta che ci avete fatto come frutto del vostro impegno quaresimale. Come presentato nel progetto vorremmo usare i soldi per la costruzione di qualche primo semplice edificio per permettere alla gente di qui di radunarsi. Per adesso siamo ospiti in una scuola cattolica della città ma vorremmo iniziare a costruire un prima “tettoia” per le riunioni più grosse e la Messa feriale e alcune capanne rotonde per il catechismo e gli incontri dei gruppi parrocchiali oltre agli indispensabili … servizi. Qui la gente si raduna molto volentieri e soprattutto il sabato e la domenica c’è un vero movimento di popolo che si raduna per il catechismo, le prove dei chierichetti e dei numerosi cori, le bambine che ballano oppure semplicemente per giocare assieme. La Chiesa non sono i muri ma le persone radunate dal Signore specialmente intorno all’Eucarestia, ma un luogo che sia centro di incontro e di riferimento può essere un aiuto perchè le “pietre vive” prendano sempre più coscienza della bellezza di essere parte di un popolo nuovo. Cercheremo quindi di fare buon uso della vostra offerta e appena ci sarà qualcosa da fotografare (per adesso solo sterpaglie) vi manderemo una foto.
a presto e grazie ancora
don Stefano

Il Significato dell’Ascensione

L’Ascensione è la festa dell’umano. Con Gesù l’umanità fisica, carnale entra nel dominio totale con cui Dio fa tutte le cose.
È Cristo che discende alla radice di tutto. È la festa del miracolo: un avvenimento che per sua forza richiama al mistero di Dio.
Per questo l’Ascensione è la festa dove tutto il Mistero si raccoglie e dove si raccoglie tutta l’evidenza delle cose.
È una festa straordinaria e stranissima, dove tutti i volti di tutte le cose si danno convegno per gridare all’uomo ignaro, distratto, la luce di cui sono fatte; per ridargli il significato per cui lui è entrato in rapporto con ogni cosa, per urlargli il compito che ha nelle cose, la parte sua tra le cose.
Perché tutto dipende da lui: tutte le cose sono state fatte per l’uomo.
Chiunque cerca di rendere testimonianza al Signore con la sua vita già fa parte del mistero della sua Ascensione, perché Cristo asceso al cielo è l’Uomo per cui tutto è fatto, l’Uomo che ha incominciato a prendere possesso di tutte le cose del mondo

AVVISI

Concluso il mese di maggio ci prepariamo a vivere con la novena la festa di Pentecoste perché lo Spirito di Gesù venga a rinnovare il mondo

1. Festa del ringraziamento
Oggi celebriamo la festa del ringraziamento sia per la conclusione del cammino di catechismo sia per chiedere il sostegno del Signore per la prossima estate ricca di tanti avvenimenti.
In particolare vi invitiamo nel pomeriggio a momenti di festa e a sfide di gioco in oratorio

2. Iscrizioni oratorio estivo
Continua in oratorio la possibilità iscriversi all’oratorio estivo. Da lunedì a venerdì dalle ore 18.00 alle ore 19.00 in una sala in oratorio. Vi ricordiamo anche l’iscrizione dei ragazzi alle settimane di vacanza per le elementari e le medie. Le iscrizioni si ricevono in segreteria

3. Lavori in oratorio
In fondo alla Chiesa trovate un depliant con suggerimenti per poter sostenere i lavori che renderanno disponibili a tutti maggiori spazi di incontro.

4. Il 30 giugno don Gianni Bardelli ricorda il 50° di sacerdozio a Faenza, chi desidera essere presente alla S. Messa e al pranzo, può iscriversi in segreteria entro il 14 giugno.