Ancora nessun commento

Piccole Note – 27 marzo 2022

IV DOMENICA DI QUARESIMA

IL CIECO NATO

“Tu credi nel Figlio dell’uomo?”. Egli rispose: “E chi è, Signore, perché io creda in lui?”. Gli disse Gesù: “è colui che parla con te”. Ed egli disse: “Credo, Signore!”» (Gv 9, 35-38)

Il dialogo finale tra Gesù e il cieco guarito indica il punto d’arrivo della sua fede. È credere in quella persona che lui ha incontrato, nell’uomo Gesù, per un’esperienza che lo ha trasformato e gli permette di vedere il mondo in modo completamente nuovo. Tutto era nato da un gesto strano di Gesù, che gli aveva spalmato gli occhi di fango, e dalla fiducia del cieco nell’andare a lavarsi alla piscina di Siloe. Di nostro c’è quindi la fiducia, il lasciarsi prendere per mano, non c’è bisogno di molto di più.

Il Papa: «Il Signore della vita ci liberi da questa morte della guerra»

Vorrei prendere un minuto per ricordare le vittime della guerra. Le notizie delle persone sfollate, delle persone che fuggono, delle persone morte, delle persone ferite, di tanti soldati caduti da una parte e dall’altra, sono notizie di morte. Chiediamo al Signore della vita che ci liberi da questa morte della guerra. Con la guerra tutto si perde, tutto. Non c’è vittoria in una guerra: tutto è sconfitto. Che il Signore invii il suo Spirito perché ci faccia capire che la guerra è una sconfitta dell’umanità, ci faccia capire che occorre invece sconfiggere la guerra. Lo Spirito del Signore ci liberi tutti da questo bisogno di auto-distruzione, che si manifesta facendo la guerra. Preghiamo anche perché i governanti capiscano che comprare armi e fare armi non è la soluzione del problema. La soluzione è lavorare insieme per la pace e, come dice la Bibbia, fare delle armi strumenti per la pace. Preghiamo insieme la Madonna: Ave Maria…

Udienza del 23 marzo 2022

Via Crucis con l’Arcivescovo per le vie di Milano

Vogliamo sostare, col nostro cuore, dinanzi a Gesù che vive la sua passione e muore in croce, e implorare di poter comprendere un pochino di più l’insondabile mistero del suo dolore e del suo Amore.

Gesù non ha spiegato il male del mondo, il dolore, la sofferenza ma li ha presi su di sé vivendoli da figlio, affinché ogni nostra esperienza di angoscia, o mancanza di fede e di speranza, potesse diventare – attraverso di Lui – una via per conoscere il volto del Padre.

Ci doni il Signore Gesù di lasciar entrare nella nostra vita la sua morte per amore, affinché entrando in noi, porti il sapore della Risurrezione, che è il compimento di tutta la vicenda umana.

In questa sosta ci faremo accompagnare anche da alcuni testi di Santa Teresa di Gesù – testimone appassionata dell’Amore di Dio rivelato in Gesù.

Martedì 29 marzo ore 21.00 presso

Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa,

via Neera 24 Milano

AVVISI    27 marzo 2022

Quaresima

Chiediamo al Signore in questa domenica che apra i nostri occhi alla amicizia con Lui.Vi ricordiamo la partecipazione alla Messa anche nei giorni feriali. Il venerdì non si celebra la Messa: si svolge la Via Crucis alle ore 8.30 e alle ore 15.30 in chiesa e alle ore 17.00 in oratorio con i ragazzi.

Via Crucis con l’Arcivescovo

Martedì 29 marzo si svolgerà a Milano la Via Crucis con l’Arcivescovo

a Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa, via Neera 24

Carità

Oggi faremo durante le messe la raccolta quaresimale di offerte che andrà a sostenere l’opera di carità per i disabili in Kazastan.

 Ospitalità Ucraina

Continuiamo a pregare per l’Ucraina e la pace. Chi desiderasse dare l’ospitalità ai profughi dall’Ucraina può rivolgersi in segreteria o prenda il foglio che trovate sul tavolo della libreria

In particolare

Venerdì 1 aprile alle ore 21.00 nel salone   per gli incontri di Quaresima saranno con noi per una testimonianza Andrea Avveduto e Giacomo Gentile appena tornati dalla Siria, da Israele e dal Libano che ci racconteranno le condizioni di quelle chiese e i segni di speranza dopo la guerra.