Ancora nessun commento

Piccole Note 4 ottobre 2020

Il Vangelo della domenica 

«Siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare» (Lc 17, 10)

Quell’aggettivo “inutili” riferito ai servi oltre a suonare un po’ sprezzante, appare anche strano. Il servo descritto dalla parabola infatti ha raccolto frutto nei campi e ha ristorato il padrone con il suo servizio, la sua opera quindi è stata innegabilmente utile. Sembra più fedele la traduzione “siamo semplicemente servi”, oppure “siamo servi inadeguati”.

In ambedue i casi si sottolinea la gratuità del servire: non serviamo il Signore per guadagnarci qualcosa, ma perché siamo suoi, gli apparteniamo, da Lui abbiamo già ricevuto tutto. E questo ci libera completamente dalle pretese e dalle rivendicazioni.

Una parola amica

Messaggio dei Vescovi Lombardi ai fedeli della Lombardia                                                                     … 2 parte

Lo sconcerto che abbiamo vissuto a causa della pandemia e di quello che ha provocato ha fatto nascere domande, dubbi, incertezze, interpretazioni contrastanti che hanno riguardato molti aspetti della vita ordinaria: la scienza, la politica, la salute, la pratica religiosa, le relazioni interpersonali. Abbiamo provato fastidio per le discussioni inconcludenti, per i pronunciamenti perentori, per slogan e luoghi comuni. Adesso abbiamo bisogno di imparare a pensare. Il pensiero promettente è quello che introduce alla sapienza: non solo l’accumulo di informazioni, non solo la registrazione di dati, non solo le dichiarazioni di personaggi resi autorevoli più dagli applausi che dagli argomenti. Il pensiero sapiente e saggio cresce nella riflessione, è aiutato dalla conversazione qualificata con gli amici, attinge con umiltà al patrimonio culturale dell’umanità, invoca la sapienza che viene dell’alto ascoltando Gesù, sapienza del Padre. Cerchiamo il significato delle cose, non solo la descrizione dei fatti; abbiamo bisogno di imparare la prudenza nei giudizi, il vigile senso critico di fronte alle mode e ai pensieri comandati, la competenza a proposito della visione cristiana della vita. Le vie che conducono alla sapienza sono quelle indicate dai maestri, anche se non possiamo delegare a loro il compito di pensare al nostro posto; disponiamo di molti fratelli e sorelle competenti che possono aiutare a interpretare quello che succede. Dobbiamo cercare anche nelle nostre comunità occasioni per approfondire l’insegnamento delle Scritture e della Chiesa, madre e maestra, per rileggere il catechismo. Abbiamo bisogno di imparare a pensare e della persuasione che ne siamo capaci. Rivolgiamo il nostro sguardo soprattutto alle nuove generazioni, ai giovani, agli studenti e a tutto il mondo della scuola perché siano introdotti alla conoscenza autentica della vita.

…. Continua

 

AVVISI  

Gli orari delle S. Messe

Prefestiva    ore 18.00

Domenica    ore 8.30 -10.00 – 11.30 – 19.00

Festività

Il mese di ottobre è dedicato alla Madonna del Rosario che festeggeremo mercoledì 7 ottobre. La preghiere del Rosario ha accompagnato molte famiglie i mesi passati: è un invito perché non manchi questa preghiera nelle nostre case. In chiesa è recitato il mattino dopo la messa e la sera invece prima della messa

Festa Dergano

Sabato e domenica 10 e 11 ottobre sarà la festa della Parrocchia e del nostro quartiere di Dergano.

Nel rispetto delle regole che ci sono richieste cercheremo di sottolineare il valore di queste giornate per la vita di tutti.

Sabato sarà possibile partecipare ad una cena accompagnata da momenti di musica e lettura di brani letterari

Domenica sarà celebrata la S. Messa alle ore 11.00 presso il piazzale di Via Conte Verde. Seguiranno nel pomeriggio giochi, sfide e spettacoli in nel cortile dell’oratorio.

La conclusione sarà alla 19.00 con una spaghettata seguita da una serata di canti con gli studenti delle superiori.

A parte la messa, per tutte le altre iniziative sarà necessario prenotarsi dando il nome in segreteria o iscrivendosi sul sito della parrocchia   www.dergano.org

Lunedì 12 alle ore 11 in chiesa si celebrerà la messa per i defunti alla quale sono stati invitati i sacerdoti originari di Dergano e quanti hanno prestato servizio in questa parrocchia