Piccole note – 28 luglio 2019

L’Assunzione In Maria vediamo la meta verso cui camminano tutti coloro che sanno legare la propria vita a quella di Gesù, che lo sanno seguire come ha fatto Maria. Questa festa parla allora del nostro futuro, ci dice che anche noi saremo accanto a Gesù nella gioia di Dio e...

Continua a leggere

Piccole Note – 9 giugno 2019

PENTECOSTE «In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre mio e voi in me e io in voi» (Gv 14, 20) Una promessa bellissima questa di Gesù: ci assicura che saremo risucchiati nel vortice della vita trinitaria, che capiremo le cose come le capisce Lui, che faremo esperienza...

Continua a leggere

Piccole note – 2 giugno 2019

ASCENSIONE DI GESU’ AL CIELO «Tornarono a Gerusalemme con grande gioia e stavano sempre nel tempio lodando Dio» (Lc 24, 52-53) È strano che i discepoli provino gioia proprio nel momento in cui si devono staccare da Gesù. In realtà un abbandono molto più doloroso l’avevano già affrontato il venerdì...

Continua a leggere

Piccole note – 26 maggio 2019

V DOMENICA DOPO PASQUA «Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà». (Gv 16, 15) Gesù ci parla della Trinità, ci svela la natura di Dio come relazione e amore. E se l’uomo è fatto...

Continua a leggere

Piccole Note – 28 aprile 2019

DOMENICA IN ALBIS «Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù» (Gv 20, 24) Tommaso è il più deluso degli apostoli, deluso da sé stesso e dagli altri: infatti non sta con loro. Si è accorto di quanto sono fragili e non crede che si...

Continua a leggere

Piccole Note – 14 aprile 2019

«Maria allora prese trecento grammi di profumo di puro nardo, assai prezioso, ne cosparse i piedi di Gesù, poi li asciugò con i suoi capelli» (Gv 12, 3) È proprio un gesto sorprendente, bello, quello di Maria: intimo, silenzioso, pieno di tenerezza. Un’iniziativa che nasce d’istinto, dal cuore, non dal...

Continua a leggere

Piccole Note – 7 aprile 2019

«Signore, ecco, colui che tu ami è malato» (Gv 11, 3) La malattia di Lazzaro rappresenta la malattia radicale e invincibile di ogni uomo, che è la morte. Nessuno sa come guarirne. Se anche si attraversasse una vita intera indenni da ogni altro tipo di malattia, da quella comunque non...

Continua a leggere